Quanto caffè bevi?

Quanto caffè bevi?

DIMMI CHE LAVORO FAI E DA DOVE VIENI, TI DIRÒ QUANTO CAFFÈ BEVI

Stando ai risultati di un sondaggio condotto in Inghilterra, coloro che consumano più quantità di caffè al giorno sono anche i più «stressati» sul luogo di lavoro.

Chi svolge un’attività lavorativa molto intensa, riesce a consumare fino a quattro tazzine di caffè giornaliere, che, per qualcuno, risultano essere una vera e propria necessità.

Inoltre, secondo le ultime statistiche internazionali, sebbene l’Italia rappresenti il paese del caffè espresso per eccellenza, non è la nazione con i maggiori consumatori della bevanda.

QUALI PROFESSIONISTI BEVONO PIÙ CAFFÈ AL GIORNO?
Ma quali sono le categorie professionali che assumono più quantità di caffè al giorno? Stando ai dati della recente ricerca inglese, realizzata su un campione di 10 mila persone, sarebbero i giornalisti a bere il più alto quantitativo di caffè.

L’85% di loro ha ammesso di bere almeno tre tazze al giorno e il 70% ha dichiarato di non poter fare a meno di bere caffè, per mantenere il più a lungo possibile la concentrazione durante il lavoro.

Al secondo posto seguono gli agenti di polizia e gli insegnanti, ma nella top ten rientrano anche gli idraulici, le persone che lavorano nel commercio, gli infermieri e tutto il personale medico.

Non mancano poi i dirigenti d’azienda, i conduttori di televendite, coloro che lavorano nell’assistenza, i venditori e gli autisti.

IN QUALI PAESI SI CONSUMA PIÙ CAFFÈ?

Per quanto riguarda i paesi nel mondo, la classifica stilata da «Euromonitor» ci dice che più grandi consumatori di caffè sono gli europei.

Nella top ten, che mette a confronto i consumi di caffè in rapporto alla popolazione, il primato spetta agli olandesi che, ogni giorno consumerebbero in media 2,4 tazze di caffè a testa – non le classiche tazzine all’italiana, ma le famose tazze grandi all’americana.

Seguono poi i finlandesi, con 1,8 tazze di caffè, gli svedesi, i danesi, i tedeschi, gli slovacchi, i serbi, i polacchi, i norvegesi e gli sloveni.

Per quanto riguarda le nazioni extraeuropee, la prima a inserirsi nella classifica del consumo di caffeina è il Canada, con una media di 1,009 tazze procapite, che l’indagine statistica piazza all’undicesimo posto.

L’Italia, invece, si colloca inaspettatamente al quarantaduesimo posto, dopo agli Stati Uniti, Francia, Spagna e Russia e Inghilterra, dove , come risaputo, al caffè si preferisce il thè.

In fondo alla classifica troviamo invece i paesi orientali, come l’India e la Cina e le nazioni dell’Africa.

 

siti amici

 

manutenzione